Informazioni sui corsi

Vuoi partecipare ad un corso?
Vuoi organizzare un corso all'interno della tua struttura?


Ecco come fare:
Privati e liberi professionisti
Se sei un privato o un libero professionista e vuoi frequentare uno dei corsi disponibili controlla la pagina del calendario: per ogni corso in partenza sono indicate date, costi e modalità di iscrizione.
Se il corso che cerchi non è presente tra quelli programmati scrivici e segnalaci il tuo interesse: raccoglieremo la tua indicazione per formare una classe e attivare appena possibile il corso da te richiesto (se invece hai urgenza o preferisci un corso individuale contattaci e formuleremo una proposta personalizzata).
Aziende e gruppi di lavoro
Dirigi uno studio professionale o un'azienda e vuoi formare i tuoi dipendenti al software libero? Conosci altri colleghi che, come te, sono interessati ad imparare un software open source o un freeware?
Contattaci e struttureremo un piano formativo adeguato alle esigenze del gruppo, con lezioni presso la vostra sede, programmi, calendario e costi personalizzati.
Ordini professionali ed associazioni
Software libero per l'architettura ha sempre considerato gli Ordini professionali i partner naturali per la diffusione della cultura open tra i professionisti. Le numerose collaborazioni attivate (vedi mappa) hanno consentito a centinaia di professionisti di introdurre nella proprio lavoro l'utilizzo di software gratuiti.
Se fai parte di un Ordine professionale e vuoi inserire nel piano formativo i corsi sui software open source e freeware contattaci: valuteremo insieme le attività da proporre (conferenze, corsi, workshop, corsi on-line), il calendario, e le modalità operative.
Tutte le attività formative proposte rispettano le linee guida del regolamento per l'aggiornamento professionale continuo (art. 7 del D.P.R. 137/2012) ed è pertanto possibile fare richiesta per il riconoscimento dei crediti formativi professionali (la maggior parte delle attività proposte hanno già ottenuto l'accreditamento per il triennio 2014-2016: si invitano gli enti interessati a contattarci per ricevere i numeri di protocollo relativi).
Scuole
Il software libero dovrebbe essere insegnato a scuola...
...perché lo dice il Codice dell'amministrazione digitale (D. Leg. 7.3.2005, n.82, art. 68)
...perché si risparmia sul costo delle licenze
...perché trasmette agli studenti un modello produttivo basato sulla collaborazione e sulla condivisione
...perché lascia agli studenti la libertà di scegliere il proprio strumento (mentre il formato dei file prodotti con software proprietari li vincolerà ad un solo programma)
Se sei un dirigente scolastico e vuoi formare i tuoi docenti al software open source contattaci e valuteremo insieme un piano formativo dedicato.
Pubblica amministrazione
L'art. 68 del Codice dell'amministrazione digitale (D. Leg. 7.3.2005, n. 82) definisce che "l'acquisizione di programmi informatici di tipo proprietario" è consentita solo "ove dalla valutazione comparativa di tipo tecnico ed economico [...] risulti motivatamente l'impossibilità di accedere a soluzioni già disponibili all'interno della pubblica amministrazione, o a software liberi o a codici sorgente aperto, adeguati alle esigenze da soddisfare".
L'adozione di software open source e l'utilizzo di formati aperti all'interno degli uffici tecnici delle pubbliche amministrazioni, oltre a rispondere alle disposizioni di legge e costituire un significativo risparmio per le casse pubbliche, rappresenta una scelta fondamentale per garantire la sicurezza e il pieno controllo degli enti pubblici sui dati elaborati.
Software libero per l'architettura offre la propria consulenza agli enti pubblici interessati per individuare possibili percorsi di transizione dei propri uffici dal software proprietario al software open source.
Ultime modifiche: lunedì, 23 febbraio 2015, 16:30